Travel

La Corsica è anche un paradiso per i foodie

Ci sono persone che, di primo acchito, sembrano ruvide o insignificanti, ma in un secondo momento scoprite essere fantastiche. Questa è stata la mia esperienza con la Corsica!

This-is-not-a-travel-blog, quindi è ovvio che io mi riferisca all’esperienza di esplorazione della realtà culinaria in Corsica, una ricerca che forse sarà più difficile rispetto ad altri viaggi. Ma, armati di pazienza e curiosità, vi regalerà emozioni uniche.

Partiamo da una premessa, tutt’altro che insignificante: in Corsica non dovete pensare di essere in Francia, siete in Corsica! Un’isola che, a scapito della sua bandiera nazionale, mantiene un’identità forte e un’indipendenza di costumi e tradizioni.

Il bello dell’isola è che le materie prime, i piatti tipici e i prodotti autoctoni non sono a migliaia. Sono pochi, ma sono orgogliosamente Corsi e sono tutelati e correttamente valorizzati.

Le castagne e il mirto sono i due prodotti che rappresentano maggiormente l’identità geologica e culturale del territorio, da una parte montano e dell’altra marittimo. La montagna in Corsica è stata quella che mi ha regalato più sorprese da un punto di vista enogastronomico. Nelle zone circostanti Venaco, nel pieno centro dell’isola, la vita è scandita dai tempi dei pascoli e troviamo una cultura casearia degna di un viaggio. Il brocciu è il re dei formaggi, le note pungenti del latte di capra accomunano la maggior parte della produzione casearia e molti prodotti tipici hanno come ingrediente principale il formaggio della zona. Il mix castagna + formaggio è quello più presente.

Più si scende verso il mare, più il paesaggio cambia e anche le abitudini alimentari. Il miele (che qui gode di una DOP), le erbe aromatiche profumatissime, il caffè, la cucina a base di pesce (degna di nota la zuppa di pesce), fino addirittura a offrire bevande autoctone come la birra al mirto e la Corsica-Cola. È bellissimo vedere come la Corsica cerchi di bastare a sé stessa, e ci riesce davvero bene.

Come dicevo nella premessa, è sufficiente cercare bene. Il primo impatto con la Corsica è fatto di boulangerie (buonissime, immancabili) e altri posti molto (a volte troppo) francesi, ma se siete dei veri esploratori spingetevi più in là e avrete molte soddisfazioni, parola di Supercarino 😀

Corsica foodie

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Altro... Travel
Dove mangiare a Tel Aviv
Cosa e dove mangiare a Tel Aviv

Singapore food
Singapore, il paradiso food d’Oriente

Chiudi