Live Wine
Food Trends & Tips, Places & Events

Le etichette e le aziende più interessanti a Live Wine 2016

Se vi siete persi questa edizione di Live Wine 2016, una tre giorni dedicata agli amanti della cultura del vino e delle aziende che lavorano in modo sostenibile, vi ho selezionato le etichette e le aziende più interessanti che ho conosciuto lì in fiera.

L’aspetto bello di Live Wine è che i produttori lavorano tutti nel rispetto dell’ambiente e della qualità organolettica dei prodotti, traendo il massimo qualitativo dal territorio in cui operano. Per altre info sulla fiera, leggete qui.

Le etichette più interessanti

Sulla base di criteri di innovazione, efficienza, scelta del supporto e della bottiglia.

Etichette vino Live Wine 2016

Santa 10 // Azienda agricola Vinica

Etichette vino Live Wine 2016

Ampeleia // Villa Venti

Etichette vino Live Wine 2016

Brda // Cantina Margò

Etichette vino Live Wine 2016

non pervenuto // Wetzer

Etichette vino Live Wine 2016

Niedermayr // Clot De Los Soleres

Le aziende più interessanti a Live Wine 2016

Pur avendo delle riserve sulla scontentezza dell’equazione BIOLOGICO (o Biodinamico, o Vegan)= ALTA QUALITÀ, penso che le aziende che decidono di fare una scelta etica siano da premiare. Amo assaggiare vini diversi, figli di un percorso produttivo differente da quello mainstream. Pur non essendo un sommelier, riesco a riconoscere il profilo gustativo ed aromatico diverso dal solito.

Spesso e volentieri, le storie di certi vignaioli presenti a fiere come Live Wine sono racconti affascinanti di passione e di territori, perché i vini sono figli di quei territori e delle competenze tecniche e dell’intuito dei produttori. Mi ci vuole poco per innamorarmi di un prodotto, se mi viene raccontato bene. Così come mi ci vuole pochissimo per allontanarmi scocciato da quei banchi dove ti sembra che il vignaiolo ti stia facendo un favore a parlare.

Solitamente, raccolgo solo certi biglietti da visita, con l’intenzione di approfondire una volta arrivato a casa. Se li raccolgo c’è un motivo: mi hanno raccontato una bella realtà, dunque me la voglio ricordare nel futuro.

Queste sono le aziende che mi hanno maggiormente colpito:

• Santa 10 (http://santa10.it)

Azienda piccolissima, appena 8 ettari, una delle poche aziende vitivinicole in provincia di Siena. Producono vini naturali a partire da vitigni di Sangiovese, Cabernet Franc e Petit Verdot.

• Podere Orto (http://www.podereorto.com)

C’è poco da fare, il mio debole è per la comunicazione efficace. Il flyer e il sito di questa azienda vitivinicola sita in un territorio spettacolare ad equa distanza tra Umbria, Lazio e Toscana, sono bellissimi. Parlare con loro è stato un piacere e non vedo l’ora di avere occasione di andare a trovarli. Un solo ettaro di produzione a 600 m s.l.m., nessun utilizzo di chimica e nutrimento del terreno tramite sovesci multifloreali e preparati biodinamici. Vitigni: San Giovasse, Grechetto Rosso, Ciliegio, Procaccio, Moscato Bianco.

Brand identity vino Live Wine 2016

• Stillo (http://www.stilloagricoltura.com)

Azienda agricola biologica in provincia di Cosenza. Vini e olii davvero meritevoli, una realtà che ha fatto del DIY la propria scuola e la propria arma, devo dire con successo. Tanto rispetto, passione e pazienza. Vitigni: Nerello e Magliocco.

• 1701Franciacorta (http://1701franciacorta.it)

Il momento clou di quando partecipi a queste fiere è quando arrivi a una cantina che produce Franciacorta. Non potevo non essere felice di assaggiarne uno di una cantina biodinamica come questa! I prodotti: Sullerba, Franciacorta Brut, Satèn, Rosé, Millesimato Vintage 2009. Vini incredibili, sito e flyer pure:

Brand identity vino Live Wine 2016Brand identity vino Live Wine 2016

• Castello di Stefanago (http://www.castellodistefanago.it)

La torre del Castello di Stefanago (PV), con i suoi mille anni di storia, domina il paesaggio delle colline dell’Oltrepo Pavese. A Stefanago la cantina diventa un luogo d’incontro per degustare, conoscere, comprendere i vini che di questo territorio sono l’espressione. E che vini!! Un Riesling e un Pinot Nero spumantizzato con metodo classico che non dimenticherò facilmente. Producono anche ottima birra, con il marchio Stüvenagh (avete mai provato la birra al mosto d’uva? speciale).

• Azienda Agricola Vinica (http://www.vinica.it/it/)

Azienda in conversione biologica, posta sulle colline di Ripalimosani in Molise. Vigne poste su un territorio di circa 220 ettari insieme a oliveti, orti, boschi e pascoli. Nel 2011 la prima vendemmia. Vitigni: Tintilia, Merlot, Sauvignon, Sangiovese, Riesling e Passito Bianco. Per chi non la conoscesse, la Tintilia è una specie autoctona del Molise e da origine a un vino molto particolare, in cui predominano le spezie ed un leggero floreale.

 

🍷🍷🍷🍷🍷🍷🍷🍷🍷🍷

 

 

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Altro... Food Trends & Tips, Places & Events
Live Wine 2016
Live Wine 2016, arrivo!

food magazine
9 Food magazine indipendenti che meritano di essere conosciuti

Chiudi