Portogallo cosa mangiare
Food Trends & Tips, Travel

Mini-guida per mangiare le cose giuste in Portogallo

Sono tornato da poco da una bellissima vacanza portoghese, tra Andalusia, Algarve e Lisbona. In Portogallo c’ero già stato, ma se devo essere onesto al 100% il cibo non mi aveva conquistato.

Questa volta sì! Ecco perché ho deciso di fare questa mini-guida per mangiare le cose giuste nei posti giusti a Lisbona e in Algarve. Ambizioso? Whatever. 😀

Piccola premessa: essendo una mini-guida, non vuole essere definitiva. Anzi, se avete qualcosa da consigliarmi, sfrutterò i vostri preziosi consigli nel mio prossimo viaggio in Portogallo.

Si parte!

Bifanas

Per me, il miglior piatto dello street food portoghese. È un panino farcito con lonza di maiale, lasciata a marinare e cuocere per lungo tempo in un intingolo fatto di olio, aglio, vino bianco, paprika, alloro. Le fettine di carne assorbono così bene i sapori e il pane così bene i succhi che ogni morso è una delizia. Da mangiare rigorosamente accoppiato a una birretta Sagres.

Bifanas street-food Bifanas Lisbona

Dove mangiarlo?

Praticamente in ogni “Snack bar” sul suolo portoghese. I miei 3 indirizzi sono O Trevo (Praça Luís de Camões 48, Lisboa. È stato reso famoso da Antony Bourdain), As Bifanas do Alfonso (Largo Adelino Amaro da Costa, Lisboa. Piccolo ed autentico, zero turisti) e Pastelaria Espanha (Avenida República 81, Olhão).

Frango piri-piri

Anche conosciuto come Frango no churrasco à portuguesa, è il pollo cotto alla griglia e insaporito con la salsa piri-piri. Se non l’avete mai sentita nominare, è il nome dato al peperoncino in Mozambico, terra africana colonizzata dai Portoghesi. Per fare questa salsa piccante e densa, i peperoncini vengono frullati assieme a paprika, aglio, olio e aceto, una bomba di sapori! Di solito, viene accompagnato da un’insalata e da patate fritte e riso bianco.

Frango piri-piri

Dove mangiarlo?

In ogni Churrasqueira che incontrate sul vostro percorso, ma anche in ogni supermercato e in molti ristoranti, in collina e al mare. I Portoghesi ne vanno matti! I miei indirizzi: Churrasqueira Amores (Estrada Nacional 125Odiaxere, vicino Lagos. Con un nome così, è imperdibile!); Zeca da Bica (R. Alm. Cândido dos Reis 24, Tavira. Un giro in questo paesino a est dell’Algarve è un must); Telefrango Olhao (Rua Almirante Reìs, Olhao. Non ha posti a sedere, ma hanno tutto per il take-away); Verde Minho (Calçada Santana 17, 1150 Lisboa. Tipica tasca a gestione famigliare, vi consiglio di provare anche le sardine alla griglia!).

Bacalhau à Braz

Il baccalà è una vera e propria fissa dei Portoghesi, nonostante la grande varietà di pesce fresco proveniente dalle loro coste oceaniche. Ma devo dire che hanno imparato a cucinarlo in maniera super! Si dice che esistano 365 ricette col baccalà, uno per ogni giorno dell’anno. Il Bacalhau à Braz è una ricetta particolare, in cui lo stoccafisso è cotto a lungo con cipolle, uova e patate.

Bacalhau Portogallo

Dove mangiarlo?

A Tavira, nel già citato Zeca da Bica (R. Alm. Cândido dos Reis 24, Tavira); a Lisbona, in una tasca che mi ha fatto sentire a “casa dei nonni” (non si capiva il nome, ma in Rua do Terreirinho 78a).

Percebes

I Percebes sono crostacei prelibati, mostruosi alla vista. Sembrano zampette di tartaruga, sono lessati semplicemente in acqua e sale e si mangiano con le mani. È food design naturale: dopo aver sfilato il frutto dalla pellicina, si schiaccia l’estremità e la bocca viene invasa da un succo saporito.

Percebes Vila do Bispo

Dove mangiarli?

In Algarve, in un ristorantino a gestione famigliare, pieno di prodotti freschissimi. Si chiama Convivio (Praca da Republica 1, Vila do Bispo). Da provare assolutamente anche l’insalata di polpo!

Pastéis de Belém

Secondo il The Guardian è il 15esimo piatto più delizioso dell’intero pianeta. E forse non sbagliano, sicuro è il dolce più famoso del Portogallo.

È un dolcetto a base di sfoglia, ripieno di una crema fatta con uova e panna. Si gusta tiepida, con una spolverata di zucchero a vela e cannella. Che bontà.

Pasteis de Belem Pasteis de nata Lisboa

Dove mangiarli?

Nel 1837, a Belém (10 km da Lisbona), i monaci del Monastero di Jerónimos vendettero la ricetta di questa delizia nata tra le mura del monastero, a una raffineria di zucchero lì vicino. Grazie al successo ottenuto dai turisti in visita a Belém, nacque la pasticceria A Antiga Confeitaria de Belém (R. Belém, 1300-085 Lisboa). La fila è simile a quella dei Musei Vaticani, ma vale la pena assaporare i dolcetti direttamente alla fonte, con quel loro packaging di carta bianca e blu che li rende preziosi (ma sempre molto economici, poco più di 1€). Alla Manteigaria Fábrica de Pastéis de Nata (Rua do Loreto 2, Lisboa) i pastéis sono ottimi e in più il tavolo di preparazione è proprio davanti ai vostri occhi, protetto da una parete di vetro.

Bolo de arroz

Un altro dolcetto fantastico, fatto con farina normale e di riso (oltre a burro, uova, zucchero, ecc.). Il bello di questo pasticcino è la striscia di carta stampata che lo avvolge, dove spesso è riportato il marchio della pasticceria che lo produce. Ne sono rimasto incantato! E il dolce si scioglie in bocca.

Bolo de arroz

Dove mangiarlo?

Alla Confeitaria Nacional (Praça da Figueira 18B), fondata nel 1829, troverete questo e tantissimi altri prodotti della pasticceria portoghese, in un ambiente retrò che incanta.

Bica

Per finire, un caffettino. Grazie agli antichi legami con il Brasile, in Portogallo troverete quasi ovunque un ottimo caffè. Io non sono un grande fan dell’espresso, in generale, ma riesco a capire quando è buono. La bica – come chiamano l’espresso – è sempre molto economico e di altissima qualità! Ideale a colazione, oppure come merenda insieme a un pastéis, oppure la sera dopo cena.

Dove berlo?

In ogni bar in Portogallo. Ma io mi sono innamorato di due bar: Casa de Barreira (Largo do Mercado, São Brás de Alportel) e Ler Divagar (LX Factory, Lisboa. Libreria incredibile a due piani, con un cafè all’interno).

 

Mai stati nel Queyras? Leggete la mia guida food 🙂 E in China Town a Milano?

Previous Post Next Post

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Raffa 14/10/2016 at 10:13

    Altra cosa buonissima del mio Portogallo amato è il bacalhão com alho oppure il Bacalhão com natas, nel primo nonostante la quantità industriale di aglio che ci mettono, il sapore e l’odore non disturba e anzi lo rende ancora più buono; nel secondo invece è baccalà sfilettato, misto con crema di aglio (in ogni dove lo mettono) e panna e patate in fette, messo al forno e fatto cuocere lentamente. Una goduria.

    • Reply Carlo Gibertini 21/10/2016 at 10:25

      Sì, sicuramente ci sono tantissime altre bontà da scoprire in Portogallo:) Grazie del consiglio!

    Leave a Reply

    Altro... Food Trends & Tips, Travel
    A Vida Portuguesa negozi belli
    A Vida Portuguesa, uno dei negozi più belli in Europa

    China Town Milano
    Una giornata in China Town a Milano: i posti da insider

    Chiudi